Il caso Ilva e il garantismo della Procura

23 luglio 2015 | Attualità | di Cesario Picca | 0 Commenti

ilva Il procuratore capo di Taranto, Franco Sebastio, su Rainews 24 ha ricordato che un imputato è innocente fino alla fine del processo, fino a quando cioè non c’è una sentenza di condanna di terzo grado. Mi chiedo se se ne sia ricordato solo perché gli imputati del caso Ilva sono eccellenti o perché è un garantista. Di certo è un peccato che i suoi colleghi di Bergamo diano la spiacevole impressione di non essere animati dallo stesso garantismo e dal principio della presunzione di innocenza nel caso Gambirasio.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*