La Chiesa dia l’esempio, paghi l’Ici

19 agosto 2011 | Attualità | di Cesario Picca | 0 Commenti

ici1 La misura era incredibilmente iniqua quando è stata varata alcuni anni fa. Ma ora, con la crisi che ci sta ammazzando e i cittadini onesti alle prese con le rapine di Stato, è assolutamente mostruosa. Mi riferisco alla norma che non fa pagare l’Ici su immobili commerciali (alberghi, negozi e appartamenti affittati a prezzo di mercato) di proprietà della chiesa. Se anche le gerarchie ecclesiastiche vogliono fare la loro parte, ma non solo a parole (che non riempono la pancia) allora che paghino. Non basta dire agli altri che debbono farlo o dichiarare peccato l’evasione. Bisogna fare i fatti. E allora una buona prova sarebbe cominciare a pagare su ciò che produce reddito proprio come fa il resto della gente perbene.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*