Se le campane ti devono buttare dal letto

14 luglio 2013 | Attualità | di Cesario Picca | 0 Commenti

campane Se alle otto del mattino un artigiano impegnato col suo lavora fa rumore gli mandano la polizia municipale. Se un prete fa suonare le campane svegliandoti e gettandoti dal letto un sabato o una domenica mattina va tutto bene e non c’è nulla di anormale. Anzi gli si dovrebbe magari dire pure grazie. Misteri della fede mi verrebbe da dire. Mi chiedo se in un Paese che dovrebbe essere (e vorremmo) secolarizzato dobbiamo ancora fare i conti con le campane che suonano, disturbando la quiete e il riposo delle persone, alle 8 del mattino o giù di lì e per giunta nel fine settimana. Vestire l’abito talare non dà alcuna patente di immunità e non incita a mancare di rispetto. Del resto se uno crede al Signore (come me) non viene certamente aiutato dal suono assordante e disturbatore delle campane che lo getta giù dal letto. Né diventa più credente, anzi…

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*